Produttore: Bodega Quatro Rayas
Tipo di vino: distillati
Vitigno: Verdejo
Denominazione: Vermouth
Nome del vino: Vermouth Verdejo 61
Prezzo: € 26,50
Affinamento Vermouth Verdejo '61' Il Vermouth, imbottigliato in una bottiglia di Jerez per rivendicare la sua personalità vinicola. Il vino bianco, è stato macerato con un’accurata selezione di ingredienti botanici e ne risulta un Vermouth anbrato con aromi di erbe spontanee del centro della Spagna: ritroviamo facilmente i fiori di sambuco, il timo, il rosmarino,il finocchietto selvatico insieme a sentori agrumati. Vermouth 61 è un vermuth unico che esprime al meglio le sue radici territoriali. La sua base unica deriva dalle varietà Verdejo di cui 50% è fermentato e affinato in tino e 50% da vino giovane.
Aromi del vino: Colore ambra con riflessi dorati. Aroma intenso dove predominano aromi di finocchio, fiori di sambuco e sentori di timo, rosmarino assieme ai sentori varietali tipici del vitigno verdejo: erbe aromatiche, limone e kiwi. In bocca è equilibrato con un finale piacevolmente lungo e amarognolo, che evoca le stesse reminescenze balsamiche del naso.
Grado alcolico%: 15% Vol.
Temperatura: 12-14°C.
Abbinamento cibo Splendido compagno per aperitivi, da solo o accompagnato da scorza di limone e ghiaccio, Oppure con ghiaccio e una scorza d’arancia, miscelato con Gin e Bourbon è un partner prezioso per la preparazione di cocktail, tra cui il celebre Martini.

NOTE

Il vermut, o vermutte, oppure vermouth in grafia francese e vèrmot in quella piemontese, è un vino liquoroso aromatizzato creato nel 1786 a Torino. È riconosciuto come prodotto agroalimentare tradizionale italiano ed è un ingrediente primario di numerosi cocktail. Dal 2017 è un'indicazione geografica registrata.

Vermouth 61 è preparato solo con Verdejo, seguendo le tradizioni popolari di aromatizzare il vino con erbe spontanee e piante aromatiche raccolte nel territorio nei dintorni di Valladolid, nella Rueda, luogo di nascita del Verdejo. Roberto L. Tello è l’enologo che ha saputo fondere il Verdejo con gli aromi di oltre 50 essenze botaniche, selezionandole per esaltare le caratteristiche varietali dell’uva.

Cantina: La nostra storia risale al 1935, 80 anni di storia e sforzi hanno reso Cuatro Rayas la cantina di riferimento dei vini bianchi spagnoli oggi.

Cuatro Rayas produce oggi quasi il 20% del vino imbottigliato della Denominazione di Origine Rueda, che ci rende il più grande della denominazione, con un livello di produzione annuale di circa 15 milioni di bottiglie. I vini, principalmente della varietà Verdejo, sono leader nel consumo di vini bianchi in Spagna e, inoltre, hanno una grande influenza sui mercati esteri, essendo presenti in più di cinquanta paesi come Giappone, Cina, Stati Uniti, Germania, Regno Unito, Olanda o Messico.

Vigne, clima e suolo

Gli oltre 2150 ettari della cantina Cuatro Rayas sono controllati meticolosamente dal reparto tecnico durante tutto il suo ciclo di coltivazione, al fine di ottenere la massima qualità al momento del raccolto. Sono principalmente della varietà Verdejo, ma anche Sauvignon Blanc, Viura, Palomino Fino e Tempranillo.

Tra questi 2.150 ettari, la cantina possiede una piccola parte di vigneti centenari piantati in "vetro" o "piede basso" e, in larga misura, prefiloxéricos. Quest'area, con un livello di produzione più basso, viene raccolta manualmente. Da queste uve ben curate nasce Cuatro Rayas Centennial Vineyards, il "capriccio" del nostro enologo Ángel Calleja, un Verdejo in tutto il suo splendore.

strutture
Cuatro Rayas vanta in questi momenti di avere strutture moderne situate in due magazzini nel cuore del Verdejo, La Seca. La cantina è stata certificata con gli standard di qualità BRC (British Retail Consulting) e IFS (International Food Standard), essenziali per il marketing nei mercati europei. Queste certificazioni garantiscono l'interesse che deve raggiungere una qualità eccellente in ciascuna delle fasi di elaborazione dei suoi prodotti.

Podere Sapaio s.a.s - P.Iva 01364750495 - Tutti i diritti riservati